20/05/10 - Aggiornamento sito A.DI.PROD.IT
21/05/10 - Inserimento nuovi contenuti
21/05/10 - Inserimento nuovi contenuti 1
21/05/10 - Inserimento nuovi contenuti 2
21/05/10 - Inserimento nuovi contenuti 3
21/05/10 - Inserimento nuovi contenuti 4

Chi Siamo

La nascita di A.DI.PROD.IT

Il giorno 7 dicembre 2006 con atto per Notar Caparrelli si è costituita a Roma l’ADIPRODIT – Associazione Consumatori per la Difesa dei Prodotti Italiani. L’idea di costituire un’Associazione per la tutela dei nostri prodotti da parte degli  stessi consumatori, comincia a farsi strada negli anni 2004-2005, quando l’economia in Italia era in forte declino, per mancanza di crescita, perdita di competitività, caduta della produzione, calo dei consumi. Questa Associazione nasce quindi per valorizzare e rendere più competitivi i prodotti italiani penalizzati da una concorrenza straniera che in molti casi si basa sullo sfruttamento della manodopera, per tutelare i prodotti italiani dalle frodi e dalle contraffazioni ad opera delle piraterie commerciali internazionali e per contribuire allo sviluppo e al consumo dei nostri prodotti.A.DI.PROD.IT., pertanto, viene costituita per favorire l’educazione ad un consumo responsabile e solidale, realizzando l’esigenza avvertita da tempo di dar vita ad una organizzazione dei consumatori, cioè in sostanza di coloro che con le loro scelte sono i protagonisti finali del processo produttivo e possono determinare lo sviluppo ed il successo del MADE IN ITALY. Per stimolare lo sviluppo e il consumo dei prodotti italiani, più che ricorrere a misure protezionistiche è necessario uno sforzo collettivo, un coinvolgimento dei vari soggetti del sistema, produttori, consumatori, istituzioni pubbliche e mezzi di informazione, per dare vita, ed è quello che si propone l’A.DI.PROD.IT., ad una serie di iniziative per sostenere lo sviluppo del MADE IN ITALY. Questa Associazione pertanto, per il raggiungimento degli obiettivi che persegue si ripromette di dare vita a tutte quelle iniziative  cha vanno a favore di una politica di sviluppo dei consumi, soprattutto dei prodotti italiani di cui più facilmente si può controllare l’origine, la qualità, la sicurezza, la trasparenza nel processo di produzione e il rapporto qualità- prezzo.

COMUNICATO STAMPA



Il giorno 19 u.s. a Palazzo Valentini alla presenza di numerose personalità del mondo della politica, della imprenditoria e della cultura è stata presentata alla stampa A.DI.PROD.IT - Associazione dei Consumatori per la Difesa dei Prodotti Italiani. Erano presenti tra gli altri l’On. Antonio Mazzocchi – Commissione Attività Produttive - Camera dei Deputati; l’On. Mario Di Carlo- Capogruppo Margherita alla Regione Lazio; l’On. Stefano De Lillo- Commissione Lavori Pubblici – Regione Lazio; l’On. Claudio Bucci – Presidente Commissione Ambiente- Regione Lazio – l’On. Ezio Paluzzi – Assessore Politiche della Sicurezza –Provincia di Roma; l’On. Luciano Romanzi – Assessore alle Politiche delle Risorse Umane – Provincia di Roma. Il Presidente dell’ A.DI.PROD.IT, Avv. Franco Gugliucci, dopo aver ringraziato i partecipanti, e presentato il Presidente del Comitato Scientifico, il Prof. Giuseppe D’Ascenzo Docente di Chimica Analitica – già Rettore dell’Università “La Sapienza”, e la Prof. Roberta Curini, Docente di Chimica Analitica Clinica a “La Sapienza”, componente del Comitato Scientifico, ha ricordato le origini e il contesto che hanno dato vita a questa organizzazione ed è quindi passato ad illustrare gli scopi e le iniziative dell’Associazione.L’Avv. Gugliucci nel suo intervento ha tra l’altro fatto presente che tale organizzazione di consumatori cioè in sostanza di coloro che, con le loro scelte, sono i protagonisti finali del processo produttivo e possono determinare lo sviluppo e il successo del MADE IN ITALY, è nata per la difesa dei prodotti italiani dalla concorrenza sleale, dalla pirateria internazionale, dalla contraffazione, dalle frodi e si propone, attraverso l’informazione e l’educazione ad un consumo responsabile e solidale, il duplice obiettivo di stimolare e verificare la qualità, le caratteristiche, i pregi e il rapporto qualità – prezzo dei prodotti italiani e favorire così lo sviluppo dei consumi del MADE IN ITALY. Per agganciare e fortificare quella che al momento appare una ripresa ancora incerta, determinata per la maggior parte dalle esportazioni in quanto i consumi non crescono, per valorizzare e rendere più competitivi i nostri prodotti già penalizzati da una concorrenza straniera che in molti casi si basa sullo sfruttamento della manodopera, l’Avv. Franco Gugliucci ha sostenuto che più che ricorrere a misure protezionistiche, è necessario uno sforzo collettivo, un coinvolgimento dei vari soggetti del sistema, produttori, consumatori, istituzioni pubbliche e mezzi di informazione per dare vita, ed è quello che si propone l’A.DI.PROD.IT., ad una serie di iniziative per sostenere lo sviluppo del MADE IN ITALY. Successivamente è intervenuto il Prof D’Ascenzo che ha messo in rilievo il fatto che l’Italia deve puntare sempre di più sui prodotti di elevata qualità specie ne settore agroalimentare. Contemporaneamente ci si deve muovere per identificare parametri caratteristici dei prodotti che ne consentano una identificazione oggettiva in modo da combattere le sofisticazioni con dati incontrovertibili. Il Prof D’Ascenzo ha quindi illustrato alcune metodiche analitiche di ultima generazione che consentono non solo analisi ad altissima sensibilità, ma che vista la loro semplicità di uso possono essere utilizzate su vasta scala. Tali metodi di analisi consentirebbero anche il controllo capillare delle merci in ingresso in Italia permettendo di respingere quelle che comportino rischi per la salute dei consumatori.



Successivamente hanno preso la parola l’ On. Mazzocchi, l’On. Romanzi, l’On. Bucci i quali hanno messo in rilievo che l’Associazione nasce nel momento giusto proprio quando cioè la concorrenza sleale da parte dei produttori stranieri è diventata particolarmente aggressiva e hanno promesso che nell’ambito delle rispettive competenze istituzionali non faranno mancare il loro sostegno a tutte le iniziative che l’A.DI.PROD.IT. andrà ad intraprendere a favore del MADE IN ITALY. L’Avv. Gugliucci ha concluso facendo presente che al più presto sarà indetto un convegno al quale saranno presenti le istituzioni pubbliche, i mezzi di informazione e le associazioni dei consumatori e dei produttori, per presentare alcune iniziative urgenti come:

  • la sollecitazione della legge sul MADE IN ITALY, inspiegabilmente ferma al Senato da alcuni anni;
  • la presentazione di alcuni metodi di analisi di ultima generazione per il controllo capillare delle merci da applicare su vasta scala;
  • l’appello agli Enti pubblici di effettuare rigorosi controlli sulle merci estere e di privilegiare l’acquisto dei prodotti italiani;
  • la scelta di un mese dedicato al MADE IN ITALY,durante il quale mettere in atto, con il sostegno di tutte le forze sociali, una serie di iniziative per stimolare l’acquisto dei prodotti italiani.
A.DI.PROD.IT - WebMaster Nicola Rucci http://www.infoconsulenza.it "